Scuola Primaria – La spesa per i poveri

9 aprile 2019
Spesa per i poveri al supermercato Lidl
Dona Cibo – Iniziativa proposta dal Banco Alimentare

Classi Terze

“Mi è piaciuto fare la spesa alla Lidl perché mi piaceva comprare il cibo per gli altri, sentivo di avere un grosso dovere e mi é piaciuto fare questo gesto con i miei compagni.”

“Per risparmiare qualche soldo per la spesa mi sono dato da fare e ho imparato anche a fare il mio letto da solo, abbastanza bene!”

Mi ha colpito che ho preso i prodotti per i poveri con felicità perché sapevo che avrei cambiato il mondo e lo avrei reso più bello!

Mi ha colpito, dal racconto del signor Massimo, che i poveri fanno fatica a chiedere aiuto e che si accontentano di piccole cose come quelle che ho comprato: latte, tonno e miele d’acacia.

A me ha colpito della spesa di ieri, il fatto di sapere che con quel cibo avrei aiutato delle persone. Mi è anche piaciuto fare nuove esperienze in casa, aiutando o rinunciando a qualcosa per aiutare la mia famiglia e per ricevere qualche soldo con cui fare la spesa.

Sono felice di aver aiutato la gente povera perché potrebbe succedere anche a me di diventare povero. Spero con questa spesa di aver aiutato molti poveri.

Facendo la spesa ho scelto le cose che mi piacciono di più perché pensavo che sarebbero piaciute anche a noi.

Ieri siamo andati a fare la spesa per i poveri. Ciò che di quest’esperienza mi ha colpito di più è stato quando eravamo dentro al supermercato perché ho pensato: non vado a fare la spesa per casa ma per delle famiglie bisognose, che non hanno niente. Insomma è stato molto bello.

È stato molto bello perché ero con i miei amici e perché non facevo la spesa per me ma per chi non ha cibo. Poi dovevo stare attenta perché prima o poi i soldi sarebbero finiti. Noi compravamo il cibo, ma non sapevamo quello che gli piaceva; loro mangiano quello che arriva, non come noi che ogni cosa che non ci piace l’avanziamo, perché, se tu hai davvero fame, mangi tutto.