Scuola Secondaria di Primo Grado- Leggere, che passione!

Il 4 dicembre 2018, noi ragazzi della classe 2B abbiamo conosciuto Andrea Carabelli. Lui di mestiere fa l’attore, motivo per cui è molto bravo a leggere brani con espressività. Inizialmente ci ha spiegato in generale cos’è per lui l’esperienza del teatro, cioè saper interpretare un personaggio, anche solo leggendo un racconto; occorre che ogni frase, ogni battuta detta dal personaggio diventi nostra e, a questo scopo, può essere utile imparare la battuta a memoria, magari collegando la frase a un gesto o conoscendo bene il significato delle parole che si hanno da dire.

Quindi Carabelli ha iniziato a leggere alcuni capitoli del romanzo “L’isola del tesoro”, e ascoltandolo ciascuno di noi è diventato il protagonista della storia e con l’immaginazione è uscito dall’aula e si è ritrovato su quella fantastica e temibile isola.

In particolare, riascoltando il primo capitolo, ci siamo resi conto di quanto un testo abilmente interpretato possa farci immaginare meglio la scena e ci aiuti ad immedesimarci di più nei personaggi. L’attore è stato particolarmente bravo nel cogliere tutti gli indizi che Stevenson, l’autore del romanzo, dà riguardo ai personaggi, riuscendo a rappresentarli nelle parole e nei gesti, quasi fossero reali, davanti a noi.

Il capitolo che ci ha letto successivamente, quello in cui compare il personaggio di Ben Gunn, era per noi del tutto nuovo, ma, pur non conoscendo la trama di quelle pagine, ci siamo calati immediatamente nei panni del protagonista e abbiamo vissuto vividamente ogni particolare della storia.

 

Alla fine della lezione, noi autori di questo articolo ci siamo ritrovati ad intervistare alcuni compagni riguardo all’incontro con l’attore:

 

GIORNALISTA – come è stato per te conoscere qualcuno con queste capacità?

 

RAGAZZA –  per me è stato incredibile conoscere una persona con una dote così rara: io non sarei mai riuscita ad aggirarmi nella classe con fare ora furtivo, ora strano, ora quasi impazzito: me ne sarei di certo vergognata! Ed invece ho capito quanto poteva essere bello avere una capacità del genere di cui non c’è da vergognarsi.

 

GIORNALISTA – quale momento della lezione ti è piaciuto di più?

 

RAGAZZO – quando Carabelli ha letto il primo capitolo, nonostante conoscessi già la storia, perché ho compreso i personaggi molto più a fondo ed ho provato emozioni e sentimenti che non avevo sentito durante la prima lettura. Inoltre sono rimasto colpito dalla spontaneità dell’attore.

 

Grazie all’incontro con Andrea Carabelli abbiamo capito quanto possa essere bello leggere: attraverso le pagine di un libro è possibile vivere qualunque avventura e contemporaneamente scoprire se stessi.

Il mestiere dell’attore è quindi l’arte di far vivere un personaggio interpretando il suo carattere e aggiungendo qualcosa di proprio.

 

Maddalena Arzeni, Gaia Di Stefano, Elena De Nardi, Margherita Carabelli, Francesca Baroni, Ludovica Bellopede, Laura Beretta